I.I.S.S. Alessandro Volta - Palermo
0 voti
quesito posto 21 Aprile 2017 in Tecnologie e Tecniche di installazione e manutenzione da G.SpurioRasizzi Corsista (56 punti)
  

3 Risposte

0 voti
Il motore asincrono trifase è un macchina molto semplice e robusta. Dal punto di vista meccanico occorre dedicare  una particolare attenzione ai cuscinetti, in quanto essi sono soggetti ad usura, inoltre bisogna stare attenti che i cuscinetti non strusciano sullo statore dove il quale esso potrebbe portare a un alzamento della temperatura e quindi alla riduzione del ciclo di vita del motore asincrono trifase, perchè come abbiamo studiato nel momento in cui il cuscinetto struscia sullo statore avviene un 'aumento della temperatura e un'innalzamento della corrente che può dimezzare il motore, perchè come ben sappiamo il fattore nocivo del motore è proprio la temperatura, la stessa cosa avviene sugli avvolgimenti. Un'altra causa che può determinare danneggiamenti nei motori asincroni trifase vi è proprio la variazione della tensione di alimentazione a frequenza di rete. Ovvero il motore è stato progettato in modo tale da poter funzionare con il carico nominale o con una variazione della tensione di alimentazione compresa tra +-10% della tensione nominale,Inoltre la sovratemperatura che si ha negli avvolgimenti non deve superare i 10° centigradi ovvero i limiti imposti dalle norme per le classi d'isolamento. Sia nell'alzamento che nell 'abbassamento della temperatura il motore è sottoposto a un surriscaldamento. Tutta via gli isolanti all'interno di un motore asincrono trifase  possono essere danneggiati anche da fattori esterni, come polveri conduttrici, gas o solventi corrosivi.
risposta inviata 24 Aprile 2017 da Stefano Davì (30 punti)
modificato 29 Aprile 2017 da Stefano Davì
Davì, stesso discorso detto a Fazzone. Non devi fare una classificazione dei guasti ma riferire che tipi di guasti si possono avere su un M.A.T. as esempio cosa succede se un motore deve sollevare un liquido troppo denso rispetto a quella che si usa normalmente? Rispondi.
Quando un motore cerca di sollevare un liquido troppo denso si ha diciamo uno sforzo in più del motore, che appunto può portare a un inn'alzamento della temperatura e può ingranare male il funzionamento. Questo avviene perchè la coppia resistente è molto bassa e non riesce a sopportare quel determinato carico. Per questo motivo ci sono alcune macchine operatrici che hanno una coppia resistente più elevata di quella normale.
0 voti
Prima di descrivere quali possono essere i guasti per un  motore asincrono , è più corretto dire cosa è il guasto.

Il guasto è un evento che consiste nella cessazione dell'attitudine di una entità a eseguire la funzione richiesta.

I possibili guasti che si possono avere in un  M.A sono :

- Guasti Meccanici che si manifestano con la torsione, deformazione, disassamento, rottura ,corrosione , fatica materiale ( che è un fenomeno per cui il materiale sottoposto a carichi ciclichi  ripetuti nel tempo arriva a rottura nonostante l'intensità dei singoli carichi sia inferiore a quello del materiale stesso).
 -Guasti Elettrici che si possono manifestare con calore , sovraccorrenti , con condizioni ambientali non idonee e cedimento dell'isolante .

-Guasti sistemi informatici che possono riguardare sia l' hardware ( ovvero le parti fisiche o esterne ) e il software ( le parti interne o programmi )

Oltre ai tipi di guasti  precedentemente descritti  , ci sono dei guasti che si possono manifestare in due modi che sono :

Sistematici che sarebbero di natura progettuale e impiego errato

Non Sistematici che sarebbero di natura infantile , casuale  ed usura.

In un M.A si può anche avere un Guasto Potenziale che sarebbe il punto in cui un sistema emette un segnale debole sotto forma di onde acustiche, vibrazioni, calore, perdite di liquido refrigerante o lubrificante .
risposta inviata 26 Aprile 2017 da FazzoneSalvatore (31 punti)
Non ti è stato chiesto di classificare i guasti ma di parlare dei guasti che si possono verificare in un M.A.T. e le cause che lo determinano. Esempio: deterioramento dell'isolante degli avvolgimenti. Chi lo determina? un eccessivo riscaldamento. Dovuto a cosa? può essere la mancanza di una fase o un carico eccessivo. Capito?
0 voti
Quando un motore è accoppiato con macchine che nel loro funzionamento cambiano la coppia resistente, come ad esempio un frantoio o una pompa, esso può lavorare in condizioni di sovraccarico. Nonostante sia progettato per avere un funzionamento stabile anche con sovraccarichi dell'ordine del 30-40% del carico nominale, la corrente che si ha in questi casi può assumere valori più elevati di quella nominale il cui effetto è l'eccessivo riscaldamento con conseguente danneggiamento degli avvolgimenti del motore.

E' opportuno allora tarare la protezione contro i sovraccarichi, per esempio il relè termico, con una corrente di intervento con valori tra 1,05 e 1,1 volte la corrente nominale.
risposta inviata 9 Maggio 2017 da G.SpurioRasizzi Corsista (56 punti)
688 domande
1,336 risposte
631 commenti
2,221 utenti